Isola d’Elba: una meraviglia che non finisce mai

Isola d’Elba: una meraviglia che non finisce mai

 

A una manciata di chilometri dalla costa della Toscana e facilmente raggiungibile da tutta Italia, l’Elba è tanto vicina alla penisola quanto lontana dagli impegni di tutti giorni; tanto grande per offrire una vacanza senza compromessi, quanto piccola per lanciare un ventaglio di sfide a cielo aperto e a portata di mano.

Unica, speciale, diversa

Terza isola più grande d’Italia dopo Sicilia e Sardegna, l’Elba è sede sia del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano che del Santuario dei Cetacei, testimonianza della sua immensa biodiversità e l’Unesco l’ha incoronata sito geologico di interesse mondiale. Nei suoi 223 chilometri quadrati di superficie e 147 chilometri di coste, l’Elba fa incontrare una diversità di paesaggi e scorci più unica che rara. Basti pensare alle più di 200 spiagge così diverse tra loro: lunghi arenili, minuscole calette di sassolini, spiagge di sabbia nera o bianchissima, altre di ciottoli eterei, nonché scogliere di liscio granito. Per non parlare dei ricordi del passato storico, dai tanti reperti archeologici alle residenze napoleoniche, sino ai ritrovamenti di navi che trasportavano il celebre vino elbano nei più importanti centri del Mediterraneo. Tutto parla di una lunga storia di incontri tra popoli e di scambi culturali; e sì, anche di ricette da far venire l’acquolina in bocca.

 

La giusta dimensione per la vacanza

 Ma che cosa rende unica l’Elba rispetto a ogni altra meta? Ve lo sveliamo subito: è il privilegio di muoversi in un territorio raccolto e avere la possibilità di avere tutto a portata di mano. Concedetevi una passeggiata fino alle vette più alte e affacciatevi da una parte sulle dense foreste di castagni e dall’altra sull’azzurro increspato che culla le altre isole dell’arcipelago. C’è solo l’imbarazzo della scelta da che cosa iniziare, se dalla ricerca delle orchidee selvatiche o delle tracce delle antiche civiltà che hanno abitato l’isola, fino a

 Dove le esperienze sono su misura

un’immersione nei fondali marini per scoprire i relitti sommersi. Si respira aria buona all’Elba: il cielo è terso, le nuvole sembrano soffici ciuffi di cotone e i panorami mozzafiato da fotografare e portare con sé per tutta la vita sono garantiti. Dal giallo intenso delle splendide ginestre al rosso ferroso delle miniere, dal celeste che accarezza il litorale marino al verde brillante che ammorbidisce i rilievi montuosi: quello dell’Isola d’Elba è un paesaggio inaspettato, ancora di più con le travolgenti energie dell’estate. A piedi, con la pagaia, in sella a un cavallo oppure a una bicicletta, il territorio dell’Isola d’Elba sa superare sempre ogni aspettativa, e la straordinaria flessibilità delle proposte regala un’esperienza confezionata sui vostri interessi, che sia la prima volta qui o meno. Qualunque sia lo stile di viaggio, in gruppo o in solitaria, con bambini piccoli o in coppia, non importa: dovrete solo scegliere lo scenario preferito, dal livello zero del mare al livello mille della montagna che domina tutta l’isola, il Monte Capanne. Mille paesaggi, zero compromessi. Non è un’isola come le altre: questa è l’Elba. Ecco perché è la meta prediletta di chi ama assecondare le proprie passioni, ritrovare il proprio equilibrio e perché no, anche fare nuove esperienze per la prima volta, come l’arrampicata o andare in kayak. L’Elba è capace di regalare ai suoi visitatori ogni giorno un’esperienza diversa dall’altra, grazie alla miriade di diversità geologiche, storiche, ambientali.

In famiglia senza compromessi

Da Marina di Campo alla Biodola, da Lacona a Fetovaia, il valore aggiunto di una è legato al gioco dei venti e delle correnti che consentono ai visitatori di scegliere ogni giorno una spiaggia diversa, al riparo. Tutte le famiglie sono più che benvenute: l’unica regola è mettere in campo la propria immaginazione e creatività. Orienteering nel verde, merenda con i gabbiani, passeggiate tra i tesori nascosti del sottosuolo, ma anche vela e kayak per i più grandicelli: c’è sempre qualcosa da fare. La natura calma e indipendente dell’isola permette a tutti di vivere una vacanza senza compromessi. E così, mentre i grandi saranno occupati con le proprie attività preferite, i piccoli potranno scegliere se diventare astronauti provetti tra le calamite che fanno impazzire le bussole e le piriti luccicanti di Rio Albano; minatori nelle gallerie più profonde d’Europa a 54 metri sotto il livello del mare a Calamita; o filibustieri d’altri tempi tra le vele davanti Marciana Marina.

 

A stretto contatto con la natura

L’isola più grande dell’Arcipelago Toscano ha una vocazione per l’outdoor senza eguali, dove sport, ambiente e benessere psico-fisico vanno a braccetto con l’avventura, attraverso chilometri di sentieri da seguire, percorsi di esplorazione e attività immersive nella natura, come escursionismo, speleologia leggera, cammino, nordic walking e canottaggio. Tutto in un unico territorio, sia sopra che sotto il mare. Già, perché ad accogliere gli ospiti più attivi ci sono anche le tipiche falesie, i fondali affascinanti, le grotte naturali scolpite dalle onde, le numerose specie di pesci e le riserve marine incontaminate come quella dello Scoglietto di Portoferraio. Proprio dalla primavera in poi, le acque dell’Isola d’Elba accolgono i sub più esigenti, mentre sulla superficie vele gonfie di vento affollano e colorano il mare. L’eccezionalità dell’isola è racchiusa in una filosofia di vita che sa coniugare in modo spontaneo avventura e sport con cultura, storia e soprattutto rispetto degli ambienti naturali.

Esplorazione su due ruote

I raggi di sole scaldano l’Elba e inseguono gli sportivi di tutte le età, che con entusiasmo esplorano ogni angolo del territorio. Sarà l’influenza dei grandi campioni che hanno lasciato la loro firma – da Fausto Coppi a Bernard Hinault, da John Tomac a Paola Pezzo – ma l’Isola d’Elba è un territorio privilegiato per i biker. Complici le salite impegnative, i single-track, le adrenaliniche discese, gli indimenticabili panorami e i suggestivi scenari: da quello che rimane delle strutture imponenti del Calone, lungo la strada della Ferrovia e attraverso il Canyon, a picco sulla spiaggia delle Francesche e sui nastri trasportatori di Punta Calamita, fino al Vallone e al paesaggio lunare della Polveriera. A disposizione della vostra due ruote ci sono oltre 100 chilometri di strade asfaltate ma almeno altrettanti di sentieri che hanno ospitato negli ultimi anni due tappe del Giro d’Italia professionisti su strada, la Corsa Rosa di Ciclo Cross, un campionato italiano di Free Ride e una prova di Coppa del Mondo di Cross Country, specialità della Mountain Bike. A fine giornata, aprono le loro porte i Bike Hotel, distribuiti su tutta l’isola, che offrono cordiale accoglienza e servizi dedicati ai cicloturisti, dal lavaggio biancheria al trasporto bagagli.

Ogni stagione è quella giusta

Estate, ma anche autunno, inverno e primavera: ogni momento dell’anno diventa speciale per chi ama lo sport all’aperto. Trascorrere una vacanza all’Elba è l’occasione perfetta per coccolare anima e corpo, sfidare il proprio coraggio lanciandosi con il parapendio oppure scalare con la tecnica del free climbing i picchi di roccia, o ancora, trascorrere rilassanti giornate sui campi da golf. Massaggi, terme, cucina tradizionale, yoga e meditazione sono solo alcune delle ricompense elbane. Nell’arco di una giornata, solo all’Isola d’Elba si possono vivere le esperienze più diverse: al mattino ci si può ritrovare su uno dei percorsi della GTE, la Grande Traversata Elbana; al pomeriggio in mountain bike, seguendo uno dei tracciati all’interno del Capoliveri Bike Park, sul promontorio di Monte Calamita. A fare da scenografia, le pietraie, i sentieri profumati, i piccoli borghi sottostanti e il verde di una natura viva e palpitante.

 

* * * * *
Informazioni pratiche

 

Sito del Turismo dell’Isola d’Elba

Come raggiungere l’isola via mare

BluNavy Traghetti, Moby, Toremar e Corsica Ferries/Sardinia Ferries

 In aereo

Aeroporti Isola d’Elba e Pisa

Come muoversi sull’isola

Trasporti pubblici locali, taxi, noleggi auto, noleggi bici e noleggi barche

 Sicurezza e servizi

L’isola è vissuta per tutto l’anno da oltre 30mila abitanti residenti negli otto comuni di cui è composta, dotata quindi di tutte le comodità, compresi i servizi e l’assistenza sanitaria e ospedaliera necessari in caso di emergenza.

Strutture ricettive

Alberghi e camping

 

Iscriviti alla Newsletter

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Shares