In Toscana riflettori puntati su Fermo e Accademia di Tipicità

Lo chef stellato Danilo Bei a San Miniato premiato come ambasciatore del tartufo

In Toscana riflettori puntati su Fermo e Accademia di Tipicità

Lo chef stellato Danilo Bei a San Miniato premiato come ambasciatore del tartufo

 

È il mese del Re della tavola, il tartufo e l’Accademia di Tipicità è protagonista in Toscana per uno degli eventi più importanti d’Italia sul famoso e pregiato alimento.

Il Festival delle eccellenze marchigiane è stato invitato, in virtù di un rapporto del Comune di Fermo con la locale amministrazione, alla mostra mercato nazionale del tartufo bianco di San Miniato (Pisa), giunta alla 48° edizione.

E proprio Fermo ha inaugurato l’Officina del Tartufo, riservata ai gourmet-show.

In questo spazio allestito in piazza del Duomo, lo chef stellato del Ristorante Emilio di Fermo, Danilo Bei, che appartiene all’associazione giovani ristoratori di Europa, ha esaltato i sapori delle Marche in abbinamento al locale tartufo, con estro e creatività.

Nell’occasione una delegazione del Comune di Fermo, accolta da Sindaco e Vice Sindaco di San Miniato e guidata dal primo cittadino Paolo Calcinaro, ha presentato il territorio ed ha stretto un patto di amicizia con la realtà toscana, invitandola in qualità di territorio ospite a Tipicità 2019, in programma dal 9 all’11 marzo.

 

Danilo Bei è stato inserito nella “wall of fame” del centro toscano come “Ambasciatore del Tartufo”, insieme ad illustri personalità. Due delle ricette pensate da Bei per l’occasione, cicala di mare al finocchietto e tartufo bianco insieme a tortello con frutti dell’Adriatico e Tartufo Bianco figurano nel primo ricettario del Tartufo Bianco di San Miniato, creato con il contributo di selezionati chef di livello nazionale ed internazionale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla Newsletter

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Shares