EXPO 2021 A PORTATA DI PMI

A poche ore dall’inaugurazione del padiglione italiano all’EXPO 2021 da parte del Ministro Di Maio,

Tipicità Phygital Edition approfondisce il grande evento che avrà luogo a Dubai a partire dal prossimo ottobre.

 

L’evento “Expo 2021, a portata di pmi”, fruibile on demand sui canali ufficiale di Tipicità, è stato promosso per rilasciare contenuti utili alle piccole e medie imprese che vogliono cimentarsi in sfide importanti e significative in connessione con altre realtà del mondo.

L’incontro, introdotto dal responsabile del coordinamento e relazioni esterne di Tipicità, Alberto Monachesi, è stato poi mediato dal giornalista Raffaele Vitali, affiancato al Forum di Fermo da Marco Moreschi, Dg del Banco Marchigiano e project partner di Tipicità. Proprio quest’ultimo ha sottolineato come l’EXPO di Dubai si appresta ad essere un evento straordinario, dall’impatto economico impressionante. Allo stesso tempo potrebbe però rivelarsi un’illusione per le piccole realtà che vogliono imbattersi in un evento di simile portata. Il furore che si accompagna alla voglia di ripartire dopo il delicato periodo pandemico non deve perciò, secondo il DG del Banco Marchigiano, sfociare in confusione e disorientamento. Ordine, metodo e coesione sono dunque i suoi ingredienti prediletti per programmare una solida presenza ad EXPO 2021. 

Ad intervenire in seguito, portando preziosi spunti sull’argomento, è stato poi Mauro Marzocchi, Segretario generale della Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi Uniti. In collegamento streaming da Dubai, ha mostrato attraverso grafici accurati, come il rapporto di collaborazione degli Emirati Arabi con l’Italia, e con le Marche in particolare, sia sempre più collaudato, tanto da rappresentare, oltre ad un importante business, anche una forte amicizia.

Un quadro approfondito di Dubai è stato poi raffigurato dal Segretario Marzocchi, che ha mostrato come il suo efficiente sistema di infrastrutture e telecomunicazioni, in grado di permettere grandi esportazioni, sia il vero punto di forza della città situata nella penisola araba.

Altro prezioso intervento è stato poi, sempre da remoto, quello del vicepresidente della Regione Marche Mirco Carloni. Dopo i saluti di rito, egli ha infatti anticipato che per la prossima settimana è prevista una delibera regionale per un periodo temporaneo di strategia per i mercati esteri. Una strategia condivisa con alcuni grandi esperti di esportazione, che daranno il loro contributo in vista di una ripresa competitiva sui mercati esteri. I settori principalmente coinvolti in questo progetto saranno fashion, meccanica e agri-food. Proprio rispetto a quest’ultimo Carloni crede possano esserci ampi margini di crescita e sviluppo. L’obiettivo della sua giunta è dunque quello di raccontare una regione straordinaria, che può vantare prodotti di qualità a mercati della domanda come quello degli Emirati Arabi.

Un’ulteriore testimonianza del mondo emiratino è stata poi offerta a Tipicità da Stefano Campagna, General Manager di Sharaf Future e vicepresidente della Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi Uniti che ha chiuso l’incontro con le seguenti parole: “Qui la competizione è altissima. Bisogna venire in quest’area con un progetto definito e con un prodotto innovativo se si vogliono conseguire dei risultati. È impensabile venire qui a competere con quello che c’è già perché a quel punto la fatica non sarebbe ripagata a pieno. Il mercato emiratino richiede un progetto serio, oltre che particolari investimenti di denaro e soprattutto di tempo”.

Reportage a cura di Alessandro Vallese

 

Iscriviti alla Newsletter

You have Successfully Subscribed!