“UN MARE DI BRODETTO” LANCIA LA STAGIONE

All’Arena Gigli è andato in scena l’evento di Porto Recanati, sede di Tappa del Grand Tour delle Marche

 

Nella domenica della nazionale di calcio, a Porto Recanati protagonista anche un altro campione!

 

 

Un pubblico accolto all’Arena Beniamino Gigli, nel pieno rispetto delle normative vigenti, ha celebrato le virtù del piatto simbolo di Porto Recanati: il brodetto.

Il Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, non è voluto mancare a questo importante momento di “riavvio” delle iniziative in presenza ed ha aperto la serata sottolineando che “ci stiamo avviando cautamente verso una stagione che si presenta favorevole, ma dobbiamo essere prudenti. Voglio pubblicamente ringraziare i marchigiani per la compostezza con la quale hanno affrontato questo difficile momento e, soprattutto, lodare l’impegno della struttura sanitaria regionale che è andata ben oltre il semplice dovere!”.

Presenti anche i consiglieri regionali Elena Leonardi e Renzo Marinelli, insieme al vicesindaco di Porto Recanati Rosalba Ubaldi ed al Sindaco Roberto Mozzicafreddo che ha espresso la felicità per la riapertura al pubblico dell’Arena.

“L’attenzione al mare e alla sostenibilità – ha dichiarato Angelica Sabbatini, assessore al turismo e cultura – è il leitmotiv di queste due settimane di iniziative a Porto Recanati. Abbiamo iniziato con il brodetto e in questa settimana ci sarà la possibilità di assaggiare pietanze di mare che rappresentano l’attenzione alla sostenibilità e all’ambiente nei ristoranti aderenti”. L’attenzione all’ecosostenibilità è stata sottolineata dall’utilizzo per la degustazione di materiali compostabili.

Uno spumeggiante Tinto (Decanter RAI Radio 2) accompagnato dalla musica del cantante locale Marco Fiermonte, ha condotto gli ospiti in questo viaggio di mare in compagnia del biologo marino Corrado Piccinetti, volto noto di Linea Blu, che ha spiegato la sostenibilità del brodetto quale piatto che assembla sapore di mare e di terra seguendo la stagionalità, le disponibilità e quindi senza forzature aggressive sull’ambiente.

Angelo Serri, direttore di Tipicità e del Grand Tour delle Marche, del quale l’iniziativa fa parte, ha sottolineato che “è bellissimo ritrovarsi nella modalità fisica, ma non perderemo il patrimonio acquisito di promozione e di contatti consentiti dall’innovazione digitale!”. Non a caso l’evento di Porto Recanati rimarrà fruibile in streaming sui canali social ufficiali di Tipicità.

Protagonisti assoluti i ristoratori dell’Accademia del Brodetto alla portorecanatese che, oltre al piatto tradizionale, hanno proposto i maccheroncini di Campofilone con salsa di cozze e finocchietto, ed i classici sardoni a scottadito. Grazie al contributo dell’Istituto Alberghiero di Loreto e di AIS, i piatti sono stati abbinati al vino “Ribona” offerto dalla cantina Fontezoppa.

Spazio anche ai discendenti di Giovanni Velluti, considerato “l’inventore” della ricetta del brodetto portorecanatese ed un tributo al Comitato dell’Infiorata del Corpus Domini, che ha realizzato con i fiori un apposito quadro in onore dell’iniziativa.

Presentato in anteprima anche il video realizzato dal Comune, che accompagnerà la promozione dell’estate portorecanatese, la quale si prospetta fantastica come il suo Brodetto.

Un mare di Brodetto è una manifestazione promossa dal Comune di Porto Recanati ed è la terza tappa del Grand Tour delle Marche 2021, organizzato da Tipicità ed ANCI Marche con la partnership progettuale di Banca Mediolanum e Mediolanum Private Banking.

Iscriviti alla Newsletter

You have Successfully Subscribed!